Volee.it https://img.volee.it/assets/www/volee-new-logo.png
Corda Polyfibre TCS Rough 1.25: il nostro test Polyfibre,Polyfibre TCS Rough,Test,Recensione,Prova,Corde,Mono,Spin,Comfort
  • mercoledì 1 novembre 2017
  • Test Materiali
Corda Polyfibre TCS Rough 1.25: il nostro test

La corda

Le TCS Rough sono un monofilamento in polietilene ruvido (tecnologia Polyfibre SMD: Standardized Molecular Distribution) di casa Polyfibre.

Sono corde a sezione circolare e commercializzate con colore giallo e disponibili nel calibro 1.25mm.

Prezzo indicativo: 80 euro circa a matassa di 200 metri. 


Il setup della prova

Ho montato le TCS Rough sui seguenti telai:

Tutto regolare in fase di montaggio.


Durata/Stabilità tensione corde

Discrete sia la durata che la tenuta della tensione: circa 6 ore a tensioni medio/basse.
Per le prime 6 ore di gioco le caratteristiche della corda restano intatte, dopo questa soglia si amplifica l'effetto elastico e si perde molto in termini di controllo.
Come per tutti i mono comunque sarebbe buona norma tagliare a circa 10 ore di gioco.


Potenza

Discreta la potenza ritornata.
Non è il punto di forza delle TCS Rough: rendono se sollecitate da colpi decisi altrimenti non aiutano più di tanto a generare "energia" gratuita. 


Controllo

Il controllo è buono.
La conformazione della corda, ed il trattamento al quale sono sottoposte, permettono al piatto corde di "trattenere" la palla più a lungo aumentando sia il controllo che lo spin.
Molto semplice trovare angoli stretti (specialmente su telai tipo Pure Drive).


Sensibilità e comfort

Molto buoni sensibilità e comfort. 
Come gli altri prodotti Polyfibre testati in precedenza (Viper e Black Venom) il comfort è molto buono considerando la tipologia della corda.
Le TCS Rough non vibrano e sono molto gradevoli nel tocco, altra caratteristica (molto gradita) che accomuna le corde Polyfibre provate.
Buona anche la sensibilità: la palla si sente molto bene!


Spin

Ottimo l'accesso allo spin.
La superficie "a buccia d'arancia" aumenta il grip sulla palla agevolando l'esecuzione di colpi in top ed in back.
E' molto semplice trovare soluzioni "strette" in top: con tutti e 4 i telai le soluzioni "strette" sono state un'ottima sorpresa.
Anche il back lo si gioca in maniera semplice ed efficace.
Al servizio ottime sia la slice che il kick (se giocato bene la palla "salta" che è un piacere).


Conclusioni

La TCL Rough è una corda agonistica confortevole e dall'ottima propensione allo spin!
Buono anche il controllo e la sensibilità.
Durata leggermente sotto la media.

Consigliate principalmente agli agonisti che amano del gioco "arrotato" ed il controllo.

Si possono apprezzare sia su telai classici che profilati.

Buono rapporto qualità/prezzo.


Ringraziamo PolyfibreItalia che ci ha fornito le corde per le nostre prove.



comments powered by Disqus